DON BOSCO E' TORNATO AD ALASSIO

 

L’Urna di San Giovanni Bosco il 15 ottobre 2013 è giunta ad Alassio, tappa importante di un lungo e articolato pellegrinaggio mondiale, partito nel 2009. “Il pellegrinaggio dell’Urna di San Giovanni Bosco è un’iniziativa voluta dal Rettor Maggiore dei Salesiani, don Pascual Chàvez Villanueva, in preparazione al bicentenario della nascita di don Bosco che si celebrerà nel 2015”.
“Alassio – afferma il Direttore dell’Istituto Don Gino Bruno – è un luogo speciale per noi tutti in ricordo del fatto che Don Bosco, nel lontano 1870 scelse la Chiesa intitolata alla “Madonna degli Angeli “ e l’antico edificio retrostante per fondare la prima casa e scuola salesiana fuori dal Piemonte e per trascorrervi lunghi periodi degli ultimi venti anni della sua vita caratterizzati in questo luogo da eventi fondamentali per la nostra Storia, come la nascita e la definizione delle Ispettorie, vera struttura organizzativa della Congregazione Salesiana”.
“Un’appuntamento unico – continua il Direttore – che si intuisce come abbia rappresentato un momento eccezionale di preghiera e meditazione per tutta la Città e la Diocesi, così affezionata a San Giovanni Bosco, per i nostri tanti giovani studenti, ex Allievi, ragazzi dell’Oratorio, bambini di Maria Ausiliatrice e del Catechismo che nel giorno dell’arrivo dell’Urna, grazie ad un ricco programma di appuntamenti, alla presenza del nostro Vescovo mons. Mario Oliveri, delle tante famiglie religiose, Parrocchie e Associazioni della Città, hanno potuto davvero affermare con giubilo “Don Bosco è qui”!!”
Qualche dato tecnico: l’urna è stata progettata dall’architetto Gianpiero Zoncu e realizzata in alluminio, bronzo e cristallo. Il basamento rappresenta un ponte sostenuto da quattro piloni sui quali sono riportate le date che definiscono il bicentenario: 1815-2015. I piloni sono decorati, ai lati dell’urna, da formelle quadrangolari con volti di giovani dei cinque continenti realizzati dallo scultore Gabriele Garbolino. Lo stemma della Congregazione salesiana, che ha recentemente celebrato i 150 anni di fondazione, e il motto carismatico adottato dallo stesso don Bosco – “Da mihi animas cetera tolle” – completano la decorazione. All’interno dell’Urna è stata collocata una statua raffigurante San Giovanni Bosco e contenente un’insigne reliquia del Santo, simile a quella che si trova nell’urna conservata nella basilica di Maria Ausiliatrice di Torino.

Luca Russo
 

Immagini aggiuntive