CENTENARIO DELL'UNIONE DI ALASSIO

Nella nostra sede tra i quadri di Don Bosco e Mamma Margherita fa mostra di sé un’antica fotografia scattata un'estate di cent'anni fa in occasione del Primo incontro degli ExAllievi. Risulta subito evidente quanto fossero numerosi, in considerazione del fatto che il Collegio e le scuole erano operative già a partire dal 1870, primo Istituto fuori dal Piemonte aperto da Don Bosco e primo Liceo Salesiano. Quella stessa foto il 5 maggio 2013, giorno dell’atteso Convegno del Centenario, è stata esposta nel Chiostro Antico, insieme alla prima bandiera, per testimoniare una grande Festa, ovvero per celebrare un secolo di Storia che ha visto passare migliaia di studenti che con le più differenti carriere hanno portato alto il nome della Nostra Scuola secondo il modello educativo salesiano; tanti Delegati illustri come Don Boccalatte, Don Cazzola, Don Colombara e Don Branchetti e i numerosi Presidenti (Divizia Pio Luigi, Conte Avv. Della Lengueglia Edoardo, dott. Santi Vincenzo, Comm. Dott. Brunello Marco , Cap. Bacchetta Mario , Prof. Schivo Tommaso , Prof. Traiano Testa , Prof. Bogliolo Gerolamo, Prof. Tassara Antonio, Valdora Crispino).

Quest’anno del Centenario ha impegnato molto la nostra Unione grazie all’organizzazione di una serie diversificata di eventi. I primi incontri sono stati dedicati allo sport e all’eccezionale ruolo che esso riveste nell’aggregazione, nel saldare amicizie e nel mantenimento di uno stile di vita corretto. Abbiamo avviato infatti i festeggiamenti con un torneo di calcetto che ha visto "scontrarsi" tutti i ragazzi della scuola media con l’obiettivo di trascorrere una giornata di divertimento nello spirito di Don Bosco. L’ambìto trofeo e i premi di partecipazione sono stati consegnati in occasione della Festa di Maria Ausiliatrice ad indicare sempre quanto la devozione del Santo per la Vergine sia punto di riferimento per gli ex allievi. Si è proseguito, coinvolgendo le associazioni sportive cittadine, con la Marcia non Competitiva "Fede, Famiglia e Sport".

La sequenza di appuntamenti volti a celebrare questo importante momento della nostra Associazione ha visto il connubio straordinario tra Sport e Cultura tanto che dopo il successo del Torneo di Calcio del Centenario siamo stati felici di ospitare nell’affascinante scenografia della nostra Chiesa il Coro "Beato Jacopo da Varagine", cui siamo molto affezionati e che ogni volta regala alla cittadinanza apprezzate ed emozionanti perfomances. Sono stati presentate numerose opere, che hanno spaziato da arie famosissime della Cultura Operistica fino a fini interpretazioni di brani sacri. Abbiamo ascoltato Mozart , Perosi, Beethoven, Handel, Franck, Donizetti, Verdi e nell’attenzione che abbiamo voluto dare alla Cultura della nostra Città vi è stato anche un brano di Sir Edward Elgar, compositore romantico inglese notissimo in Patria, artista profondamente innamorato di Alassio tanto da comporvi una delle sue più famose overture di concerto, In the South (Alassio). Erano presenti la Soprano Kobayashi, il Tenore Santagata e il pianista ed organista Maestro Cossu. Ha diretto il Maestro Giovanni Musso.

Successo di pubblico, segno del grande affetto verso la nostra Unione, anche negli incontri con Don Rossano Sala sul tema "la Pedagogia della Bontà"; durante la proiezione, curata dalla giornalista Ilaria Falcone, del film di Xavier Beauvois "Uomini di Dio" e nel corso della presentazione della storia dell’Unione ai partecipanti al mese Mariano tenuta dal Professor Tassara.

Un particolare riguardo lo dobbiamo al Convengo del Centenario che grazie alla numerosissima partecipazione di molti Ex-Allievi/e ha coronato un anno di giubilo e fatica! Una domenica di Festa a partire dalla Santa Messa, conclebrata dai vari Direttori dell’Istituto che si sono avvicendati nei decenni trascorsi e presieduta da Don Elio Torrigiani (già direttore ad Alassio, Ispettore della Ligure-Toscana, direttore per moltissimi anni della Tipografia vaticana, oggi direttore a S. Callisto-Catacombe), proseguendo con la parte più celebrativa della Giornata con i discorsi di Antonio Tassara, che ha ricordato le figure del passato dell’Unione, del Presidente Crispino Valdora, con l’analisi sullo stato dell’associazione, del Presidente Regionale Angelo Interguglielmi per poi concludere con l’intervento più atteso, quello del Presidente Nazionale Giancarlo Colombo che ha esortato tutti i presenti a definirsi orgogliosamente non Ex-Allievi bensì sempre Allievi di Don Bosco ed ha consegnato, con commozione ed affetto, il Distintivo d’Oro al nostro Carlo Grancelli, Tesoriere Nazionale e Presidente della Fondazione Marvelli. Ringraziamo anche per la sua partecipazione la segretaria della Federazione Nazionale Maria Rosaria Di Carlo. Prima della parte conviviale abbiamo assegnato le Borse di Studio agli studenti meritevoli di medie e Liceo, i Distintivi d’Oro ad alcuni ExAllievi e la Targa di Benemerenza per meriti scientifici in campo farmacologico e per meriti sociali al dottor Franco Giuseppe Berchi.

Tutto ciò per arrivare ad oggi, alla soglia della fine di un anno scolastico e alla Consegna delle Tessere di Ex-Allievi/e ai diplomandi, ulteriore occasione per ricordarci che è necessario guardare con convinzione al Futuro e ai giovani, fonte essenziale per continuare insieme quel cammino, ormai centenario, di sostegno e aiuto alle tante realtà presenti sul territorio e quel percorso di promozione della Cultura nella nostra Città, ovviamente sempre seguendo ciò che Don Bosco ha indicato ai suoi allievi: "...dovunque vi troviate siate sempre Buoni Cristiani e Onesti Cittadini".

 

Luca Russo (consigliere Gex Alassio)

Immagini aggiuntive