IMU ALLE SCUOLE PARITARIE CATTOLICHE - 5 -

da "Avvenire" 1 dicembre 2012
Germania: i laender finanziano e l’istruzione è gratis
In Germania c’è sempre stato un atteggiamento "paritario" nei confronti dell’istruzione. Diverse le alternative al sistema scolastico pubblico, sebbene anche le scuole private siano in qualche modo sovvenzionate dal governo e spesso abbiano le stesse regole delle scuole pubbliche.

La più ampia rete di scuole private in Germania prende il nome di Waldorfschulen. Tali scuole "alternative" hanno numerosi aspetti in comune con le scuole Montessori e normalmente offrono un’istruzione che va dalla scuola materna ai primi anni di scuola media. Nelle scuole private, la retta per elementari e medie, ossia fino alla nona classe, varia da un minimo di 800 euro annui fino anche a 2.000 o 3.000 euro. Ci sono poi le scuole internazionali tedesche che si trovano soprattutto in città o in regioni con un’alta concentrazione di multinazionali e industrie (come nel caso di Monaco, Francoforte o Berlino). Discorso a parte meritano le scuole religiose, in particolare quelle cattoliche, presenti in tutta la Germania e sovvenzionate dallo Stato. Ogni contribuente residente in Germania può decidere se devolvere una minima parte delle sue tasse alle Chiese cattolica ed evangelica, che a loro volta investono il denaro anche nella realizzazione di scuole elementari e superiori ma anche di molti asili nido e scuole materne. Le scuole cattoliche hanno i medesimi costi di quelle statali, ossia in alcuni Länder sono gratuite, in altri invece si paga una retta in base al reddito. «La nostra scuola viene finanziata completamente dallo Stato, dal Land del Nord Reno Westafalia, come tutte le scuole statali ed è completamente gratuita», sottolinea la direttrice della Grundschule (scuola materna) Marienschule di Colonia. Questo sistema è il più diffuso e riguarda praticamente tutte le scuole cattoliche elementari e superiori della Germania. «I genitori degli alunni non pagano alcune retta e gli insegnanti sono pagati completamente dallo Stato», prosegue la direttrice della Marienschule. In molte scuole cattoliche la richiesta supera l’offerta poiché in Germania hanno la fama di essere più valide delle scuole pubbliche e di quelle private. Non è necessario che una famiglia appartenga a un particolare credo religioso affinché i figli frequentino tali scuole. Difficile stabilire il numero esatto delle scuole paritarie e cattoliche in tutto il territorio federale poiché la gestione della scuola e dell’Università è materia gestita autonomamente dai singoli Länder. Nel Nord Reno Westfalia, il più popoloso con circa 20 milioni di abitanti, le scuole paritarie sono circa il 30%. Nel Münsterland, l’area più cattolica della Germania, le scuole cattoliche in totale sono quasi il 70%; in tutta la Germania sono circa il 20%. Nell’anno scolastico 2011/12 circa 480.000 studenti hanno studiato nelle scuole cattoliche ed evangeliche tedesche.